Bulgherini srl - Produzione, progettazione assistenza ascensori, montacarichi, montavivande...

Ascensori Elettrici

Gli impianti ascensori elettrici detti anche TRADIZIONALI sono composti da un gruppo arcata cabina e da un contrappeso, con trazione a fune. L'azionamento avviene mediante un motore ed un argano. A differenza dell' impianto oleodinamico è assolutamente indicato per impianti con corse molte elevate e per contenere i consumi energetici.

Negli impianti più moderni la velocità dell' impianto viene regolata da un sistema elettronico denominato VVVF che gestisce automaticamente le correnti e le tensioni di alimentazione del motore al fine di assicurare una precisione di fermata assoluta ed un confort di marcia elevato. Tradizionalmente il motore (argano) si trova posizionato sopra il vano corsa dell' ascensore ma sono ormai sempre più utilizzati impianti di tipo MRL (machine roomless) che prevedeno l' installazione del motore all' interno del vano corsa stesso eliminando la necessità di avere a disposizione un vero e proprio locale motore. Gli argani di sollevamento possono poi essere di tipo GEARLESS i quali eliminando la presenza del riduttore hanno un rendimento maggiore, abbassano notevolmente i consumi di energia elettrica.

Ultimo ma non meno importante è l 'innovativo impianto ENERGY (evoluzione del SUPERMEC) che unisce i vantaggi dell' impianto elettrico MRL a quello di un sistema avanzatissimo di alimentazione a batteria che necessita solamente della normale tensione di rete a 230 V monofase, con consumo energetico minimo pari ad un comune elettrodomestico ( l'utente non è più costretto ad aumentare la potenza del suo impianto elettrico domestico per l'installazione di un ascensore).

L' efficace sistema di batterie consente il suo regolare funzionamento anche in mancanza di corrente di rete (per un numero limitato di corse), eliminando il rischio ci rimanere chiusi all'interno dell'ascensore. Questo tipo d'impianto si caratterizza anche per l'assenza della sala macchine. Il gruppo di trazione si trova all'interno del vano e il quadro di manovra può essere posizionato a fianco di una porta di piano o installato nelle vicinanze dell'impianto. Il nuovo aggiornamento prevede il recupero dell’ energia durante le corse con carico favorevole (il motore si comporta come una dinamo che va a ricaricare le batterie) e ulteriori opzioni a livello estetico.


Abbattimento Barriere Architettoniche


Galleria